Scorre ostinata

LOGO EUTECA500

Appassionatamente

Dal 1955

La Buona Teca


Euteca è tutto quanto riguarda la comunicazione creativa multimediale. Sogni e progetti che danno vita a concrete realtà. Li realizziamo, e diffondiamo il meglio.

Il cosa

È l’indistinto desiderio di comunicare, resta vago finché non vuoi più rinunciare, e il perché non ha ancora importanza.

Il come

Cominci: prendi una penna, un foglio, uno strumento qualsiasi; o ne parli, per capire. E un perché, senza nome, si accende.

Il quando

È l’istante in cui trovi esperti con cui tutto prende corpo in modo professionale. E il perché diventa il motivo di tutto.

Branding


Al tuo fianco per capire chi sei, dove vuoi arrivare, di che cosa hai bisogno per farlo sapere, e a chi, come e quando farlo sapere.

Design


Al tuo fianco per dare forma al tuo segno preciso, al colore, al suono, al sapore; a quell’immagine unica che poi è il tuo stile.

Multimedia


Al tuo fianco per selezionare con cura non un solo strumento, ma una miscela perfetta di media, armonicamente fusi tra loro.

Copywriting


Al tuo fianco per trovare il concetto e le parole per dirlo, in modo esatto, sintetico e completo; cucite addosso a chi deve saperlo.

In Vetrina


Abbiamo un pedigree blasonato; persino eccessivo, avendo realizzato negli anni dozzine di progetti. Di seguito giusto alcuni. Per sapere di più, contattaci.

  • "Mi chiedo perché mai i poeti si ostinino, metti, a descrivere un'indicibile malinconia, se poi questa resta indicibile, nella migliore delle ipotesi, anche per chi casualmente l'afferri, o creda di farlo, afferrandone magari tutta un'altra.
    Chi glielo fa fare, mi chiedo: meraviglioso tutto qui è."

    Ragtime, in “Saffron”

  • "Io sono la notte, il buio. Sparata a otto decimi della velocità della luce. Per anni.
    Negli occhi lo spettacolo mozzafiato dell’universo che mi corre incontro, bagnandomi le gote di rabbia e meraviglia.
    La notte sono io. E parlo in questo microfono, che non ha orecchie."

    Ofra, in “Proxima”

  • “E Gioele me dice: –Oh, belle ste spaccarelle! Vie’, Save’, te porto io fino al portone de Jolanda.–
    Com’è come non è, se ‘ncamminamo, e se magnamo tutte e spaccarelle. ‘O sai: ‘na chiacchiera tira l’altra. Così arriviamo, e lui me fa: –Ecco er portone.– E io je fo: –de chi?– E lui: –Ma de Jolanda, Save’. Ciao core!– E se ne va.”

    Saverio, in “Metropolis”

  • “Con due monete nella mano che non riusciva a chiudere, l’amica di mia madre piangeva e sorrideva tutto insieme. Era la prima volta che osservavo quel fenomeno, quando mia madre, chiudendole la mano, le disse: -È una fortuna per me poterlo fare- , e poi ridendo, -Presto li vedremo cresciuti, e anche il tuo sarà qui a giocare col mio Lorenzo.- Il mio nome. Me.”

    Senape, in “Codex”

Il nostro Modo di Fare


“Oltre il destino è vita il viaggio, così diceva mia madre di maggio”. Non è solo il nostro protocollo, è anche il nostro approccio di fondo.

Sinteticamente esposto in 5 passaggi da scorrere.

  • Email


    Manda un messaggio a

    vis@euteca.com

  • Dove siamo


    Via Cimarra, 39

    00184 Roma

  • Hai bisogno di qualche informazione? Scrivici.

    Siamo da sempre alle prese con nuovi progetti creativi, e ben esperti sul trasparente presupposto che il plagio non è solo un reato, ma è anche di certo più dispendioso del sereno accordo etico. Se vuoi parlare di idee, delle tue, delle nostre, di entrambe, o se vuoi semplicemente incontrarci, puoi inviarci un messaggio, anche tramite il form sottostante.